I meccanismi di difesa, fasi e reazioni.

I meccanismi di difesa, fasi e reazioni.

Aprile 1, 2020 0 Di Forma Mentis

Era il 22 febbraio quando di primo mattino era apparsa la notizia della chiusura della stazione ferroviaria di Codogno. Fino a quel momento, Codogno, era una località sconosciuta ai più e la maggior parte di noi credeva fermamente che fosse un evento sì straordinario ma circoscritto. Oggi, a distanza di oltre un mese, tutto il mondo è stato investito da uno tsunami di tale potenza da stravolgere tutti gli ambiti delle nostre vite.

La portata traumatizzante della pandemia ha catapultato l’umanità intera in un momento di crisi individuale, familiare e sociale. La temporanea privazione della libertà e in molti casi anche del lavoro, ha creato un tale scompiglio nella nostra vita da generare risposte comportamentali assimilabili alle fasi psicologiche della malattia.

  • Fase di shock: la notizia è assimilata come una catastrofe
  • Fase di reazione: si attivano meccanismi di difesa strettamente collegati alla nostra stabilità emotiva (razionalizzazione, proiezione, isolamento, negazione)
  • Fase di elaborazione: riflessione sulla propria vita, indebolimento progettualità.
  • Fase di ri-orientamento: messa in atto di strategie.

Le nostre identità emozionale, temporale e sociale sono nella maggior parte dei casi messe duramente alla prova. Il ruolo determinante della nostra resilienza lo avrà l’approccio che sceglieremo nella fase di reazione.

  • Rifiuto e isolamento manifestato in espressioni come “No”, “Io no”, “Non mi interessa”.
  • Collera espressa in frasi che accusano qualcun altro per i danni ricevuti.
  • Venire a patti si cerca uno scambio possibile di dare/avere.
  • Accettazione ben diversa dalla rassegnazione, è un deliberato atto di apertura.

Quest’ultima é la chiave di volta per l’evoluzione positiva della situazione.

In Bottega Italiana Turismo sappiamo che sia le fasi che le reazioni sopra descritte, sono parte integrante del percorso di tutti gli imprenditori. La sopravvivenza delle aziende in questa nuova era, è determinata esclusivamente dallo stato mentale in cui si sceglie di stare e da come deciderete di approcciare la fase di reazione. Se analizzando il vostro approccio vi riconoscete nelle prime 3 modalità, sappiate che per voi, l’evoluzione sarà impossibile. Solo con la scelta dell’accettazione potrete accedere alle fasi di elaborazione e ri-orientamento e salvare non solo la vostra salute, ma anche la vostra impresa.

Noi abbiamo scelto di partire dalla fase di accettazione e ci siamo posizionati nella zona della crescita, di cui condividiamo ogni caratteristica al punto da renderle nostra missione.

E voi, da dove venite?

Aiutaci a crescere, condividi se ti è piaciuto.